Accedi

Come rimediare agli errori di bucato

Capita a tutti di commettere degli errori e ritrovarsi camice bianche diventare rosa o maglie taglia L ridursi ad una S.

 

bucato


Non fatevene una colpa, è normale che, ogni tanto, si verifichino errori di lavaggio: una maglietta rimasta nel cestello per uno svuotamento fatto con il mal di schiena, la fretta di far partire il lavaggio mentre si prepara la cena e il telefono squilla. La disattenzione è sempre pronta a giocare un brutto scherzo.

Per fortuna in commercio esistono diversi prodotti che possono venirci incontro e permetterci di riparare il danno.

Per rimediare ad un bucato ex- bianco è importante agire velocemente prima che i capi si asciughino per evitare di fissare ancora di più il colore. Aspettate che la lavatrice si apra poi tirate fuori tutto il bucato ed eliminate il capo che ha perso colore e che ha tinto tutti gli altri. Pulite il cestello, l’oblò e le guarnizioni con un panno umido per esseri sicuri di eliminare ogni traccia di colore. Rifate il lavaggio alla massima temperatura per i panni in questione (quindi tenete conto di elastici ed eventuali pizzi che non vanno lavati a temperature molto alte) e aggiungete del detersivo per bucato e del bicarbonato ma non aggiungete l’ammorbidente. Se necessario ripetete questo lavaggio una seconda volta.

Stendete alla luce diretta del sole per sfruttare la sua azione sbiancante e se è rimasta una leggera venatura di colore continuate ad aggiungere il bicarbonato anche nei lavaggi successivi.

Se il colore si è depositato a macchie ed è molto intenso, prima del lavaggio trattate il capo con una soluzione di succo di limone e sale fino (per ogni parte di limone tre di sale fino). Strofinate la pasta ottenuta sulla macchia e lasciate agire per almeno un’ora, meglio se sotto la luce diretta del sole.

Commenti