Accedi

Come togliere l'alito cattivo, la placca, il tartaro e i batteri nocivi della bocca

E' una tecnica già usata da tempo, si chiama oil pulling, ma tutto si basa su di una antica tradizione, nata in India. Grazie a questa pratica, gli indiani assicurano denti sani e bianchi per lungo tempo.
Grazie a questo semplice sistema, riuscirete a liberare la bocca dai batteri che causano la carie dentale, e allo stesso tempo, avrete un sorriso più bianco e splendente.

L’oil pulling consiste nell’adoperare l’olio un po’ come se fosse un collutorio per sciacquare la bocca. È necessario far scorrere a lungo l’olio tra i denti, affinchè assorbano le sue proprietà. Per questo, è consigliabile aiutarsi con la lingua (il pulling), tirandola leggermente indietro, e con le guance.

oil pulling

Funziona meglio se fatta a stomaco vuoto, meglio se al mattino, appena svegli.
Basta un cucchiaio di olio per eseguire alcuni sciacqui con frequenza quotidiana e devono durare almeno 15-20 minuti.

Come fare l’oil pulling in modo corretto?
Se alla fine degli sciacqui, l’olio usato per l’oil pulling è diventato di un colore biancastro ed è più liquido significa che avete eseguito la pulizia in modo correttamo. Alla fine dovrete solamente sputare l’olio ed effettuare un risciacquo finale con acqua tiepida e sale.

L’oil pulling fa in modo che i batteri rimangono intrappolati nell’olio e si dissolvono in esso. In genere, gli indiani usavano l’olio di sesamo oppure l’olio di girasole. NOn avendo altro, in cucina, si può usare anche l’olio d’oliva o l’olio di cocco (che è il più efficace).
Grazie a questa pratica, eliminerete anche un comune nemico: l’alitosi.

oil pulling prima e dopo

Ecco come fare passo, passo:

● Mettere un cucchiaio di olio di cocco o di sesamo in bocca
● Fare sciacqui consistenti, spingendo e tirando l’olio tra i denti, per circa 15-20 minuti;
● Sputare l’olio, e poi lavarsi i denti

Commentate per farci sapere le vostre opinioni

Commenti