Accedi

Il primo giorno di primavera

Oggi è il primo giorno di primavera. Esattamente alle 23.45 del 20 marzo inizierà ufficialmente la primavera.

primavera


Un momento: ma non ci hanno insegnato che la primavera inizia il 21 marzo?
Perché allora ne stiamo parlando con un giorno d'anticipo?
Non ci sono errori, l'equinozio cade proprio oggi, 20 marzo, e rimarrà il 20 almeno fino al 2020.

La "colpa" - se così si può chiamare - è da ricercare nel calendario gregoriano attualmente in uso in gran parte del mondo. Un sistema imperfetto perché non rappresenta esattamente l'anno siderale, ossia il periodo orbitale della Terra intorno al Sole, che è pari a 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 10 secondi.

Il calendario gregoriano si basa sull'anno tropico o solare di 365 giorni: contempla cioè circa un quarto di giorno in meno di quello che serve alla Terra per completare la propria rivoluzione intorno al Sole. Questo fa sì che ogni anno l'equinozio cada 6 ore più tardi, finché non interviene - ogni 4 anni - l'anno bisestile, con un giorno "extra" a febbraio che serve a "riportare indietro" la sincronizzazione tra anno anno siderale e calendario gregoriano.

 

Fonte

Commenti

  • Luana Mattia 881 giorni fa

    E' primavera !
    svegliatevi bambine ! 

  • Raul Bove 516 giorni fa

    della serie 

    Primavera: un anno dopo 

  • Raul Bove 180 giorni fa

    tra un po' primavera 2 anni dopo  :)

  • Giovanni Piccoli 151 giorni fa

    1° Marzo è iniziata la Primavera meteorologica, ed eccoci al 20 marzo data di inizio di quella astronomica, con l'equinozio di primavera.
    Come sarà il tempo nel corso della stagione primaverile? Cerchiamo di capirlo analizzando le ultime emissioni dei modelli.

    PRIMAVERA 2017:  CALDA E STABILE
    La stagione primaverile in arrivo dovrebbe essere caratterizzata da una prevalenza dell'alta pressione. Molto probabilmente si tratterebbe anche di alta pressione con frequente matrice subtropicale, quindi abbastanza calda.

    AFFONDI SUB-P0LARI PIU' FREQUENTI IN OCEANO
    La figura anticiclonica stabilizzante potràriguardare spesso il Mediterraneo centrale e l'Italia sono da rinvenire in una sostanziale assenza del getto subpolare in corrispondenza dei meridiani centrali europei.
    Esso, invece, potrebbe avere una maggiore azione sui comparti atlantici orientali e magari fino alla Penisola iberica.
    L'affondo di saccature subpolari verso l'Atlantico orientale, andrebbe a muovere, lungo il ramo ascendente delle saccature stesse, il fronte subtropicale a carattere caldo e stabilizzante verso il bacino centrale del Mediterraneo.

    PRIMAVERA CON PREVALENZA DELL'ALTA PRESSIONE NORDAFRICANA
    Secondo il quadro barico medio che si prospetta per la prossima stagione primaverile, l'Italia dovrebbe essere spesso interessata dall'alta pressione nordafricana con tempo in buona parte stabile, soleggiato e con caldo frequentemente sopra la norma.