Accedi

Tempeste solari e radiazioni sulla terra

 

image


Negli scorsi giorni a cavallo delle festività , il sole è stato protagonista di un'intensa tempesta solare che ha riversato sulla terra una grande quantità di radiazioni. Già in passato si sono svolti eventi di questo genere: e più precisamente nel 1859, anno in cui ancora non vi era il livello di tecnologia che possediamo oggi.

Chissà che le tempeste solari non sia la principale causa dello sciame sismico che si è verificato nell'ultimo anno !.

Commenti

  • Gustavo 1994 giorni fa
    Per mesi la paura ha spinto i ricercatori a torcersi le mani sulle tempeste solari che si avvicinano. Alcuni hanno previsto devastante tsunami solare che potrebbe spazzare via la nostra tecnologia avanzata, altri interventi hanno avvertito che violente esplosioni sulla superficie del sole potrebbero raggiungere le Terra, violare il nostro campo magnetico, ed esporre miliardi di persone ad alte intensita' di raggi e gli altri mortali forme di di radiazioni. Ora è emerso che qualcosa di potenzialmente più pericoloso che sta accadendo in profondità all'interno del nucleo nascosto che da la vita alle stelle: prima particelle mai viste prima ci colpiscono.Qualunque cosa sia, l'evidenza suggerisce che sta condizionando tutta la materia.
    I fisici allarmati sono venuti a conoscenza di questa minaccia nel corso degli ultimi anni. Inizialmente l'hanno respinta come una secondaria anomalia, gli scienziati pero' hanno ripreso a scriversi con frenetiche e-mail con i colleghi di tutto il mondo per di capire esattamente cosa sta succedendo al sole.
    Qualcosa di impossibile è accaduto eppure il cosidetto "impossibile" è stato dimostrato per essere vero. Laboratori di tutto il mondo hanno confermato che il tasso di decadimento radioattivo che si pensava essere una costante e un fondamento della scienza, non è più una costante. Qualcosa che viene emesso dal sole interagisce con la materia in modi strani e sconosciuti che hanno il potenziale sorprendente di cambiare radicalmente la natura della materia.

    Esattamente quello che stanno discutendo gli scienziati è il fatto che il tasso naturale di decadimento di particelle atomiche è sempre stato prevedibile. Infatti, utilizzando il tasso di decadimento del carbonio-14 che è stato un metodo comunemente usato per i reperti archeologici. Il processo, noto come datazione al carbonio, misura la quantità di carbonio-14 all'interno di oggetti organici. Secondo i dati il carbonio-14 ha un determinato tempo di dimezzamento di 5.730 anni. Fisici hanno dimostrato attraverso l'osservazione esaustiva e sperimentata che nel corso dell'ultimo secolo che ci vogliono 5.730 anni per l'isotopo del carbonio-14 di decadere in uno stabile atomo di azoto-14.
    I valori non cambiano o non e' mai stato rilevato scientificamente in passato Con la prova certa che il decadimento radioattivo, può essere influenzato da un effetto sconosciuto del sole, gran parte della scienza ha aperto una accesa discussione
    Se i tassi di decadimento della materia vengono mutati su tutta la materia della Terra minacciando anche la materia che compone la vita.
    La mutazione può andare fino al punto di cambiare la realtà di fondo quantistica dell'universo e per estrapolazione, la natura della vita, i principi della fisica, forse anche il flusso uniforme del tempo. (Ndr per adesso tale affermazione sembra un tantino priva di prove e secondo me esprime piu' le posizioni dell'autore che la realta')
    In effetti, alcune prove di dilatazione del tempo sono state raccolte dalla stretta osservazione del tasso di decadimento. Se le particelle che interagiscono con la materia non sono la causa e la materia è oggetto di una nuova forza della natura, allora il tempo stesso sta accellerando e non c'è modo di fermarlo.

    Sono neutrini la causa? (NdA toh chi rispuntano? I neutrini)
    I ricercatori hanno correlato le anomalie del tasso di decadimento in 33 giorni. Quel lasso di tempo corrisponde i 33 giorni di rotazione del nucleo solare . Tale fatto dai ricercatori e' stato preso inizialmente solo come mera coincidenza.
    Dal centro del sole vengono emessi continui flussi di particelle chiamate neutrini (NdA i neutrini sono particelle elementari con massa a riposo nulla che attraversano qualsiasi corpo fisico per farvi capire tutti noi giornalmente siamo attraversati da flussi di neutrini ma la massa del nostro corpo per i neutrini risulta trasparente), alcuni scienziati stanno tentando di trovare la prova che i neutrini sono i colpevoli dietro la mutazione della materia.
    C'è un problema con questa ipotesi, i neutrini sono come particelle fantasma. Sono estremamente difficili da rilevare (Ndr difatti il laboratorio del gran sasso si trova sotto centinaia di metri sotto tale monte e non a caso). Normalmente, i neutrini attraversano la Terra senza alcuna interazione.

    Altro e' pero scoprire una proprietà sconosciuta di neutrini, o trovare una nuova particella del tutto nuova. Esiste la possibilità che non ci sia nessuna particella è dietro le variazioni registrate nello strano decadimento radioattivo. Quale potrebbe essere la causa del fenomeno è una forza sconosciuta.
    Mentre il sole sta andando verso il massimo solare e un periodo di intensità pericolosa mai sperimentata sulla terra orasi avvicinano inesorabilmente strane strane e incontrollabili forze che potrebbere essere i mattoni profondi all'interno della sua fornace nucleare.

    Se il fenomeno non ha alcun impatto reale sulla umanità o un impatto terrificante non c'e' assolutamente nulla che si puo' fare per fermarlo. Ancora una volta, le forze titaniche , fino a sopraffare la nostra tecnologia e ci troviamo, come un giocattolo nelle mani di Dio.