Accedi

Fai Informazione

Affinchè un'idea si trasformi in realtà occorre solo l'intervento della volontà umanaTutti coloro che sono incapaci di imparare si sono messi ad insegnare. (Oscar Wilde)

Wall Street la Fortezza dei Potenti

Il vero mistero dell'era della crisi finanziaria, creato dalle più importanti banche ed istituzioni finanziarie di Wall Street invischiate in scandali che hanno impoverito milioni di persone e hanno distrutto centinaia di triliardi, di dollari di ricchezza mondiale, è che nessuno è finito in prigione.

Tutti sono liberi, non uno dei dirigenti delle società che hanno pianificato l'operazione e ne hanno goduto i proventi durante il boom finanziario fasullo, è mai stato incriminato: i loro nomi: società come AIG, Goldman Sachs, Lehman Brothers, JP Morgan Chase, Bank of America e Morgan Stanley. 

image

I legislatori e i giudici federali hanno permesso che, le banche e società finanziarie che hanno distrutto l'economia mondiale, si tirassero fuori dai guai con transazioni ad hoc, ed hanno archiviato le azioni di cui le società erano state imputate per mezzo di pagamenti di multe molto basse che sono state poi pagate con i soldi degli azionisti stessi.
Un ispettore governativo, che si era permesso di interrogare alcuni alti vertici di Wall Street, è stato licenziato in tronco senza nenache sapere il motivo del licenziamento. Mesi dopo quello stesso investigatore, per metterlo a tacere definitivamente, si è visto arrivare sul suo conto un accredito di 750.000 $ senza sapere come, quando e perché.
Esistono agenzie pubbliche o semipubbliche che sorvegliano costantemente l'andamento economico a Wall Street oltre ad organismi come la New York Stock Exchange; tutte devono per legge avviare opportune indagini per mettere in luce i crimini finanziari. La più importante agenzia si occupa di Wall Street è la Securities and Exchange Commission: la SEC che controlla reati quali l'insider trading e le cosiddette violazioni della trasparenza, cioè controlla sulla veridicità delle informazioni finanziarie che le aziende quotate debbono rendere pubbliche. E' evidente che quando si tratta di Wall Street, il sistema giudiziario non solo evita di punire i criminali finanziari ma si trasforma in effetti in un efficientissimo sistema di protezione: questa realtà non ha niente a che vedere con la politica o le ideologie, funziona indipendentemente da chi o da quale partito è al potere. Quando si parla dei Goldman e dei Morgan Stanley di tutto il mondo, definitivamente non sono avversari da combattere.

Investigatori e farabutti al posto di polizia e nell'aula del tribunale, sono un cocktail party tra amici e colleghi che continuano a passare da una parte all'altra della barricata. Negli ultimi dieci anni più di una dozzina di alti responsabili della SEC sono passati ad incarichi nelle banche di Wall Street o nei blasonati studi legali. Per i funzionari della SEC indagare su una società finanziaria di Wall Street ed incolparla di insider trading è un fatto, ma è meglio e più semplice accettare un incarico per essere sistemato per tutta la vita. Per la maggioranza delle genti, i crimini finanziari non sembrano reati concreti: non si vedono colpevoli agitare pistole in un negozio o trascinare una ragazza nei cespugli, però le frodi finanziarie sono i peggiori furti che si possano perpetare ai danni della società. Sono crimini elaborati da persone che già sono ricche ed hanno tutti i possibili vantaggi sociali: rubano tutto quello che vogliono e lasciano che le vittime cerchino la strada per reclamare i loro soldi protetti dalla legge del più forte.

image

Attaccano le basi stesse della società, protetti da un sistema giuridico che difende senza pregiudizi le affermazioni dei potenti. Viene spontaneo pensare a tutte quelle masse di lavoratori che sgobbano da mattina e sera, insicuri del domani, che sono il vero ed unico pilastro di ogni nazione: convinti che al mondo tutto sia regolato onestamente, assertori e sostenitori di questo sistema democratico tanto decantato e corrotto. Quegli stessi, mantenuti in un sistema di sottomissione fatto ad arte, non hanno il tempo di fermarsi a ragionare sui fatti del mondo, per poter concretizzare il Cambiamento che dopo tanti anni si rende inevitabilmente necessario.

Questo non è un ritorno alla ciclicità delle guerre come unico sistema di Cambiamento; alla luce della conoscenza moderna è opinabile cambiare il sistema pacificamente, una volta tanto senza le inutili armi, e solo per mezzo di una libera scelta dei popoli, una volta tanto sovrani. Le apparenze sembrano dimostrare che non esistono vie percorribili? Risulta, però, ovvio che il tutto deriva dal sistema moneta che ha distrutto l'umanita delle persone rendendole un sottoprodotto del potere: dunque è lampante che il Cambiameto deve partire dalla moneta, e l'unica azione che si può fare sulla moneta è quella di eliminarla, e permettere a tutti indistintamente di usufruire liberamente del benessere disponibile sul nostro pianeta Terra.

 

Commenti