Accedi

Fai Informazione

Affinchè un'idea si trasformi in realtà occorre solo l'intervento della volontà umanaTutti coloro che sono incapaci di imparare si sono messi ad insegnare. (Oscar Wilde)

Arancia: Un Frutto Che da' Tutto Di Se'

.

L'arancia è come il maiale: non se ne butta nulla. Non si tratta solo di un gustoso e benefico frutto; anche la bucia, le foglie e persino le infiorescenze sono comunemente utilizzate fra le pareti di casa, in farmacia, in erboristeria o nell'industria alimentare.

Quando si parla di agrumi si intende una famiglia composta dalle arance, dai mandarini e dai mandaranci, più noti come Clementine dal nome del religioso cui per primo riusci l'innesto. Si tratta di piante di provenienza orientale, ben conosciute però fin dall'antichità anche nel bacino del mediterraneo, dove hanno trovato la terra ed il clima ideali per attecchire al meglio.

 

Il motivo della rapida diffusione degli aranceti risiedono nell'appetibilità dei frutti, ma anche nelle loro intrinseche proprietà.
L'elenco è lungo: gli agrumi, grazie soprattutto al loro contenuto di vitamina C, hanno proprietà antiemoragiche,antiscorbutiche, febbrifughe, sedative.

Un Frutto Che Dà Tutto Di Sè

Sono anche un buon aperitivo e trovano utile ipiego nei disturbi dell'apparato digestivo in genere.
Si tratta di frutti particolarmente gradevoli, contenenti piccole quantità di zuccheri, buone quantità di acidi organici, di calcio e di magnesio.
Il loro apporto calorico è limitato: solo 20-30 calorie ogni 100 grammi per le arance, 70 grammi per i mandarini e 50 per le clementine.
Considerato il loro elevato potere saziante, è evidente la possibilità di usarne con generosità anche nel corso delladietoterapia contro l'obesità.
Per quanto riguarda le vitamine, a parte le apprezzabili quantità di vitamina A, gli agrumi sono preziosi soprattutto per il loro contenuto di vitamina C, così utile in buone dosi particolarmente durante la gravidanza e l'allattamento, nell'età avanzata, nel corso di certe affezioni, o in concomitanza con inteventi chirurgici, con fratture, lesioni, con lesioni a carico della bocca e dei denti, ecc..
Hanno versatilità in cucina. Oltre alla ormai classica ricetta dell'anatra all'arancia, gli agrumi compaiono in cucina anche sotto le forme più svariate: marmellate, gelatine, torte, gelati, spremute, succhi, nettari e o essenze.
La culla italiana delle arance è la Sicilia: i suoi aranceti sono stati immortalati nella pittura come nella letteratura.
Anche quantitativamente, la produzione è rilevante; il gioco intrecciato della commercializzazione ci fa però assistere ad alcuni inspiegabili paradossi, come quello di una cospicua importazione di succhi, prodotto di cui l'Italia è il primo produttore nel bacino del mediterraneo.

L'attenzione non va solo concentrata sul frutto. La buccia è largamente utilizzata in erboristeria. Serve per ricavarne un decotto con proprietà lassative, digestive e vermifughe; è utile persino per sbiancare persino i denti ingialliti dei fumatori.
Meno note, ma ben conosciute fin dall'antichità, sono alcune proprietà delle foglie d'arancio. Se ne ricavano infusi tonici e calmanti, ferbbrifughi e preparati medicamentosi contro l'insonnia, la tosse, il mal di stomaco e le affezioni dell'apparato respiratorio come bronchiti.
Dai fiori non proviene solo la tradizione di addobbare i veli delle spose il primo giorno di nozze; se ne ricavano infatti infusi e tisane con buone proprietà toniche e calmanti.
Il consumo delle proprietà degli agrumi ne rendono molto consigliabile il consumo per tutti, ma in particolar modo per ibambini.

Un Frutto Che Dà Tutto Di Sè

La loro naturale pigrizia di fronte alla frutta da sbucciare può essere vinta abituandoli a consumare gli agrumi sotto forma di spremute.
Il succo diluito degli agrumi è poi consigliato per integrare ed arricchire di vitamina C l'alimentazione del neonato allattato artificialmente.
Anche gli anziani dovrebbero riuscire a consumarne maggiormente, magari sostituendo qualche spremuta ai tanti caffè bevuti nel corso di una giornata di lavoro.

Commenti